Musica: il Country

Il country è un genere musicale, molto diffuso negli Stati Uniti, nacque nelle zone rurali del continente nord americano, dalla fusione di diverse forme musicali, legate alle tradizioni popolari,portate degli immigranti europei, in modo particolare dall’Irlanda, dall’Inghilterra, dalla Scozia, dall’Italia e dalla Francia, l sua principale caratteristica sono i particolari e veloci assoli di violino o di mandolino.

Inizialmente veniva chiamata “Old time music”, solo negli anni ’20, grazie alla maestria di alcuni artisti, ha raggiunto una fama mondiale, veniva suonata da piccoli gruppi e gli unici strumenti erano: la chitarra, il banjo ed il violino, che insieme diedero vita all’inconfondibile suono di questo straordinario genere.

Quando si parla di country, viene subito in mente Nashville nel Tennessee, dove il Grande Ole Opry fu il principale centro di rappresentazione, dove ancora oggi, si riuniscono gli artisti amanti di questo genere, anche grazie alla presenza di case discografiche ed importanti network radiofonici.

Tra i grandi autori country troviamo: Jimmie Rodgers, considerato il padre, infatti creò le basi influenzando anche il blues degli anni Trenta e quaranta, Hank Williams e la Carter Family, un trio storico legato alle tradizioni conservatrici e contadine, con una propensione al familiare ed al religioso.

Negli anni ’90, alla musica furono associati anche i balli in linea, vale a dire delle danze da fare in gruppo, anziché in coppia, i ballerini si dispongono su una o più linee disposte una dietro l’altra, tutti rivolti dallo stesso lato, ballando insieme, ma senza che vi sia il contatto fisico.

La musica country ha milioni di appassionati sparsi in tutto il mondo, non solo negli USA, ma anche in Australia, in Canada, nei paesi scandinavi ed in Germania, in molte città ci sono musei e festival dedicati al country ed alle sue origini.