Campeggio Il Pozzo - San Lorenzo al Mare

Indirizzo:Via G. Salvemini, San Lorenzo al Mare (IM)

Contatti: Info: +39 339.3326961 - marcorovea@yahoo.it

Hai letto la legenda? Leggila subito!

A San Lorenzo al Mare c'è un'area sosta camper che non c'è più!.. ops?.. chiariamo, si che c'è!.. ma solo di nome, perché di fatto da un annetto é formalmente e ufficialmente un campeggio. Area sosta camper Il Pozzo, più corretto sarebbe chiamarlo Campeggio Il Pozzo, è un'ottima base per visitare il caratteristico borgo marinaro ligure, ma anche per gli amanti della pedalata per la splendida pista ciclo pedonale che porta oltre Sanremo.
L'approdo solo per camper, poiché le caravan sono escluse, è completa di tutti i servizi utili per una confortevole permanenza.

"Campeggio Il Pozzo"
è un area sosta camper con gestione privata ed è inserita all'interno di una azienda florovivaistica, l'ingresso è regolamentato da un cancello con tastiera e codice per uscita ed ingresso fuori orario, la struttura è recintata e custodita e anche video sorvegliata, dista dal mare poco meno di 450 metri e dal centro del paese e dai suoi servizi commerciali poche centinaia di metri.
L'area sosta camper Camping il Pozzo si trova Via Gaetano Salvemini e secondo altre mappe stradali anche come Via Molino Bianco.

L'area camper ospita solo 35 camper, le caravan sono escluse, è in leggero declivio e su fondo in pietrisco, scarsamente ombreggiata e illuminata la notte da lampiocini, offre dei plus di qualità come le docce calde e i servizi igienici anche per i disabili compresi nella tariffa giornaliera e sono in una recentissima struttura in muratura, sotto la tettoia ci sono i lavelli e i lavatoi per la biancheria e le stoviglie, la lavatrice a pagamento, una zona pic-nic con tavoli e panche in legno con barbecue all'ombra di una pergola in legno.
Inoltre è disponibile una piccola piscina per bambini con solarium in ultimazione, gli allacci per la corrente elettrica inclusa nella tariffa giornaliera, distributori automatici per le bevande calde e fredde, il servizio wi-fi e servizio ricariche bombole su prenotazione.

Lo stallo del camper service è ubicato di fronte all'ingresso salendo una corsia in salita, offre una griglia a tutta larghezza carrabile, le fontanelle dell'acqua potabile e l'illuminazione dedicata, buona l'accessibilità e l'utilizzo della struttura, per le cassette-wc ci sono apposite caditoie a tramoggia.

Tariffa giornaliera:
 Vedi sito web.
Per il piano tariffario è consigliabile chiamare preventivamente i numeri segnalati.
L'area sosta camper Il Pozzo è aperta tutto l'anno, non ci sono limiti di permanenza e i cani sono ammessi sotto la responsabilità del proprio padrone, a poche centinaia di metri inizia la Pista Ciclabile del Parco Costiero del Ponente Ligure che porta dopo una ventina di chilometri fino a Sanremo, in tutta tranquillità e sicurezza.

Campeggio Il Pozzo
Via G. Salvemini / Via Molino Bianco - 18017 San Lorenzo al Mare (IM)
Info +39 339.3326961 - Fax +39 0183.931001
www.campeggioilpozzo.it
Coordinate GPS: 43.855013,7.960587  /  +43° 51' 18.05", +7° 57' 38.11"

Il comune è un piccolo borgo costiero della Riviera Ligure di Ponente che con una superficie di poco più di un chilometro quadrato è il comune più piccolo della provincia di Imperia e dell'intera Regione Liguria, ma il sesto nella classifica provinciale per l'alta densità della popolazione sparsa nel territorio comunale.
Dista dal capoluogo circa 5 km.
Oggi l'odierno abitato si estende sia nell'area costiera che in quella collinare, ricordando dall'alto la forma di un'ancora, diviso in due distinti nuclei urbani.

Storia di San Lorenzo al Mare

La nascita del piccolo borgo collinare è legato ai fatti storici che nel XII secolo cambiarono i territori feudali della zona ponentina ligure.
I signori locali, i Lengueglia, cedettero infatti il territorio feudale di Pietrabruna a Porto Maurizio e i signori di quest'ultima decisero allora di edificare un nuovo nucleo urbano sulla sponda sinistra del rio San Lorenzo.
Nacquero così due distinti borghi, il primo sulla riva destra rimase di proprietà dei Lengueglia e dei monaci di Villaregia, il secondo dei signori di Porto Maurizio.

Il borgo costiero si sviluppò nell'area adiacente il rio San Lorenzo, chiamato anticamente Aqua Sancti Laurentii, dove alla foce poterono approdare le navi e le imbarcazioni usate dagli abitanti per la pesca.
Proprio dalla foce del San Lorenzo partirono nel 1284 sessantadue marinai su una galea diretti al sostegno della Repubblica di Genova nella celebre Battaglia della Meloria contro la flotta navale pisana.

Nella metà del XVI secolo entrambe le località, poste in pratica una davanti all'altra, subirono le incursioni dei pirati Saraceni che devastarono e depredarono i borghi e villaggi della Liguria.
Il primo passo verso l'unificazione dei due paesi avvenne nel 1749, dopo l'occupazione austriaca in Liguria, quando i due borghi vennero unificati in un'unica comunità religiosa.
Fu durante l'invasione francese di Napoleone Bonaparte che, nel 1798, unificò definitivamente i due centri urbani. Nel 1815 verrà inglobato nel Regno di Sardegna, così come stabilirà il Congresso di Vienna del 1814 anche per gli altri comuni della Repubblica Ligure, e successivamente nel Regno d'Italia dal 1861.

Nel 1872 il nucleo urbano fu raggiunto dalla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia e la precedente costruzione di un ponte nel 1831 sul rio San Lorenzo permisero il più rapido collegamento con gli altri paesi costieri della Riviera dei Fiori.

La Pista Ciclabile del Parco Costiero del Ponente Ligure:
La Pista Ciclabile del Parco Costiero del Ponente Ligure è una delle più lunghe del Mediterraneo.
Lunga complessivamente 20 Km, il percorso è fruibile da pedoni e ciclisti in entrambe le direzioni di marcia.
La Pista Ciclabile nasce sul tracciato costiero della vecchia ferrovia a binario unico tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare, sulla linea FS Genova-Ventimiglia, dismessa nel 2001 e spostata a monte.
La linea è stata bonificata e trasformata nell’attuale pista ciclabile dalla società a maggioranza pubblica Area 24.
I primi tratti sono stati completati nel 2008...
Il percorso è per lo più facile e pianeggiante, attraversa piccoli borghi e costeggia il tipico litorale mediterraneo, in tratti suggestivi, unici e inaccessibili un tempo.
Dalla pista, la cui sede è spesso a ridosso del mare, è possibile accedere facilmente a spiagge e scogliere.
Nei paesi attraversati, per lo più turistici, sono inoltre a disposizione punti di noleggio bici, ristori.

Architetture religiose:
Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena nel capoluogo, risalente tra il XIII e il XIV secolo. Rifatta in stile barocco nel corso del 1766, conserva all'interno diversi cicli di affreschi di pittori anonimi.

Si consigli agli utenti di mantenere un tono conforme alle regole del buon senso.

03.11.2015 - ivanko81
Ottima Area, molto ben servita, comodissima alla ciclabile e al centro, ci siamo trovati molto bene, torneremo presto!!