Ciasa Odlina - La villa di Badia

Indirizzo:Str. Pedraces n.40, La villa di Badia (BZ)

Contatti: Tel. +39 0471.844164 - www.odlina.it

La Ciasa Odlina è situata in una zona tranquilla di La Villa, a pochi passi dall'impianto di risalita del Gardenaccia. Punto ideale di partenza per bellissime gite sugli sci o passeggiate sia d'inverno che anche d'estate.

L'area camper si trova all'inizio del paese venendo da Brunico e dista circa 300 metri dagli impianti sciistici, dispone di parcheggio illuminato la notte, è in piano e su ghiaietto autodrenante, possiede gli allacci per la corrente elettrica, il camper service per il carico e lo scarico delle acque che sono compresi nel prezzo, i servizi igienici e le docce calde, inoltre viene offerto su prenotazione il servizio bombole gas/propano, sempre su prenotazione il servizio WI-FI e la sauna.

L'accesso all'area va dalle ore 00.00 alle ore 24.00.
Apertura annuale e non ci sono limiti di permanenza, i cani sono ammessi.
Tariffe: Vedi sito web. 
I prezzi sono calcolati per piazzola e per una sosta di 24 ore.
Le 24 ore partono con l'entrata al parcheggio.

Fam. Pescollderungg Oskar
Strada Ninz, 49 - 39030 La Villa in Badia (BZ)
Tel. +39 0471.844164
www.odlina.it
Coordinate GPS: 46.588848,11.900843  /  46°35'19.9"N 11°54'03.0"E

Comune di Badia
Str. Pedraces n.40 - 39036 Badia (BZ)
Tel. +39 0471.839642 - Fax +39 0471.839899
www.comunbadia.it

Associazione turistica Badia - Sede di La Villa
Str. Colz, 75 75 - 39030 La Villa (BZ)
Tel. +39 0471.847037 - fax: +39 0471.847277

Uffici informazioni Alta Badia
Str. Pedraces 29/A - 39036 Badia
Tel. +39 0471.839695 - Fax +39 0471.839573
badia@altabadia.org

www.dolomitisuperski.com
www.dolomitinordicski.com
www.altabadia.org

www.provinz.bz.it/turismo
www.suedtirol.info/it
www.provincia.bz.it
www.hometurismo.it
www.suedtirol-it.com/italiano
www.sudtirol.com
www.suedtirolerland.it

Chiusa (Klausen in tedesco) è un comune della Provincia Autonoma di Bolzano.
Chiusa si trova lungo il corso del fiume Isarco e storicamente è cittadina doganale. Può vantare il titolo di "città", insieme ad altri sette comuni dell'Alto Adige.
Si trova ad una trentina di chilometri a nord di Bolzano e una decina a sud di Bressanone.
Chiusa città si trova lungo la Strada Statale 12 dell'Abetone e del Brennero, sotto la rocca di Sabiona.

Fra le montagne del comprensorio, su cui si trovano anche importanti parchi naturali come il Parco naturale Fanes - Sennes e Braies ed il Parco regionale Puez-Odle, sono da ricordare nella parte est del comune le vette dolomitiche del Lagazuoi (2.778 m), Cima Cunturines (3.064 m), La Varella (3.055 m), Sasso della Croce (2.907 m), Cima Dieci (3.023 m), e ad ovest la Gardenaccia (2.500 m)

Monumenti e luoghi d'interesse:
Fra i monumenti e luoghi emblematici ci sono il santuario di Santa Croce sopra Badia, il Castel Colz a La Villa e la chiesa di San Leonardo nell'omonima località.

Costruzioni storiche:
Nell'abitato di La Villa attira subito l'attenzione la Granciasa, che fu la residenza dei nobili Colz e Ruac, ora adibita a ristorante. Il palazzo Colz costruito nel 1604 fu all' inizio di proprietà di nobili Colz-Freyegg. All'interno dell'edificio è situata una cappella e numerose sale sono ornate di pitture a carattere religioso.
L'edificio Sompunt risale al 1598, fu dapprima proprietà della famiglia Sompunt e più tardi fino al 1859 dei Mayrhofen.

La Ciasanöia, oggi osteria Croce Bianca a S. Leonardo, molto simile ad un castello, fu costruita nel 1614 sotto il controllo delle monoche di Castel Badia. Questo edificio fungeva da sede della signoria e luogo in cui i contadini dovevano consegnare le decime.

I santuari di Santa Croce e Oies:
Badia può contare due santuari molto conosciuti. Proprio alle pendici del Sasso Croce è situata la bella chiesa di Santa Croce, consacrata nel 1484. La maggior parte delle parrocchie della vallata organizza almeno una volta all'anno una processione al santuario e molta gente, privatamente, sceglie questo come luogo di preghiera. La parrocchia di Badia intraprende ben sei volte all'anno il cammino in processione verso la chiesetta. La statua di Santa Croce è esposta nel periodo che va dall'autunno a giugno nella chiesa di Badia.

Un santuario alquanto nuovo è quello di Oies, luogo natale del Santo Ujöp Freinademetz (1852-1908), missionario in Cina beatificato nel 1975. Da pochi anni nel paesino è stata costruita una chiesa e molta gente giunge qui da ogni parte del mondo per ringraziare dell'aiuto concesso o per chiedere fortuna e benedizione per la vita

Si consigli agli utenti di mantenere un tono conforme alle regole del buon senso.

Hai letto la legenda? Leggila subito!